Papi santi, la gioia dei pellegrini arrivati da tutto il mondo. Tra le delegazioni più numerose a Roma c'è quella polacca

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

900
3 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Sono arrivati a Roma in 800mila per i due nuovi santi della Chiesa cattolica: Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, che Papa Francesco ha voluto elevare insieme agli onori degli altari. In piazza san Pietro per la cerimonia di canonizzazione c'erano fedeli di tutte le nazioni, di tutte le lingue ed età. In migliaia si sono accampati vicino alle transenne e qui hanno passato la notte, tra balli e canti."Volevo stare qui perchè se non si dormi qui, quando si apre, poi non è più possibile entrare in piazza"."E' un onore per me essere qui oggi, una grande gioia. Siamo arrivati alle 10 del mattino di sabato e abbiamo aspettato le 6 della domenica per poter entrare" dice un pellegrino francese."Da quando è morto, ho pregato tutti i giorni perchè Papa Giovanni Paolo II venisse canonizzato: per me oggi si avvera questa preghiera, per questo sono qui". Tra le delegazioni più numerose quella polacca, che festeggia per Karol Wojtyla. "Giovanni Paolo II era polacco e noi siamo molto orgogliose di essere polacche, era un dovere essere qui" dice un gruppo di pellegrine compatriote di Karol Wojtyla, "E' il nostro Papa"."E' stato molto presente nella mia vita, l'ho incontrato 7 volte in posti diversi, dunque era importante per me essere a Roma in questi giorni"."Ricordo ancora il suo viso, sorridente, gentile, allegro" conclude una suora.(immagini Afp)

0 commenti