Svolta di Abu Mazen sulla Shoah: peggior crimine storia moderna. Il presidente dell'Anp per la prima volta offre condoglianze

askanews

per askanews

884
8 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Tel Aviv (TMNews) - L'intricato e spesso frustrante scenario mediorientale talvolta riesce a regalare anche delle sorprese positive. E così, nel giorno in cui Israele ricorda la Shoah arrivano, inattese, parole di solidarietà da parte del leader palestinese Abu Mazen. Il presidente dell'Anp, infatti, ha definito l'Olocausto "il crimine più atroce che l'umanità abbia conosciuto nella storia moderna". Abbas, in precedenza accusato di negazionismo e autore di una tesi di laurea sul rapporto tra nazismo e sionismo, ha poi usato parole di compassione per le vittime e le loro famiglie, parlando espressamente della morte di sei milioni di ebrei durante la Seconda guerra mondiale. Una presa di posizione molto rara tra i leader arabi che, all'indomani delle tensioni con Israele per l'annuncio di un governo di coalizione con Hamas, appare come un tentativo di riprendere il dialogo.

0 commenti