Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II proclamati santi

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

906
88 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (askanews) - Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II sono santi. Papa Francesco li ha proclamati con la formula di rito durante la solenne cerimonia di canonizzazione davanti alle centinaia di migliaia di fedeli che hanno riempito piazza san Pietro e via della Conciliazione. Tra i concelebranti il Papa emerito Benedetto XVI, che è stato accolto da Francesco con un abbraccio.
Nell'omelia Papa Francesco ha definito Angelo Giuseppe Roncalli, il Papa del Concilio, e Karol Wojtyla, il grande condottiero della fede, "uomini coraggiosi", che non hanno avuto paura di chinarsi sulla sofferenza e sulle piaghe dell'uomo, e in questo modo "hanno dato testimonianza alla Chiesa e al mondo della bontà di Dio, della sua misericordia". "Sono stati sacerdoti, vescovi e papi del XX secolo - ha detto ancora Francesco - ne hanno conosciuto le tragedie, ma non ne sono stati sopraffatti. Più forte, in loro, era Dio; più forte era la fede in Gesù Cristo Redentore dell'uomo e signore della storia; più forte in loro era la misericordia di Dio". Francesco ha definito Giovanni XXIII "il Papa della docilità dello Spirito", Giovanni Paolo II "il Papa della famiglia".
800mila i pellegrini che sono arrivati a Roma per assistere alla canonizzazione: tra piazza san Pietro e via della Conciliazione erano mezzo milione, 300mila davanti ai maxi schermi allestiti in città. Molti hanno atteso la cerimonia accampati vicino ai varchi della piazza, aperti prima dell'alba, tanti altri con veglie animate da preghiere e canti nelle chiese romane. I gruppi più numerosi erano quelli dei polacchi arrivati per Papa Wojtyla e dei bergamaschi per Roncalli. Ma nella piazza sventolavano bandiere con i colori di tutte le nazioni e c'erano pellegrini di tutte le lingue.
(immagini Afp)

0 commenti