Visioni dal mondo "cubo"

Prova il nostro nuovo lettore
2 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il globo cubico sarebbe sicuramente una straordinaria semplificazione ma la geometria cosmica non lo ammette, niente paura l’estroso architetto Erno Rubik ha inventato nel 1974 il puzzle piu’ venduto nel mondo, pensate oltre 300 milioni di pezzi.

Adesso una mostra negli Stati Uniti ricorda il quarantennale dall’invenzione. Nella mostra, a Jersey City ci sono tutte le versioni del cubo, comprese quelle più stravaganti: dal cubo di diamanti, stimato 2,5miliardi di dollari a quello fabbricato con legno ed elastici.

ERNO RUBIK, INVENTORE:
“Ho trascorso piu’ della metà della mia vita col cubo. E se penso alla mia vita da adulto posso dire che in maggioranza l’ho passata col cubo perchè avevo solo 30 anni quando l’ho creato”.

Il cubo con tutte le sue faccette colorate era stato inventato nel  1974 a Budapest, Ungheria e al’inizio venne diffuso solo nei paesi del blocco sovietico di cui l’Ungheria faceva parte.

Poi il lancio internazionale nel 1980. Adesso la mostra a presso il Liberty Science Center di Jersey City, New Jersey Stati Uniti, dimostra che i confini fra scienza e arte sono labili.

PAUL HOFFMAN, DIRIGENTE DEL LIBERTY SCIENCE CENTER:
“ Se abbiamo successo questa mostra farà si che coloro che pensano di avere una mentalità matematica verranno qui e la cosa consentirà di tirar fuori le proprie abilità artistiche e creative.
Per chi invece viene piu’ con ispirazioni artistiche troverà anche gli aspetti della scienza che diventano arte. Ecco perchè il titolo della mostra è “Dietro il cubo di Rubik”. Siamo all’intersezione fra ingegneria, il brillante meccanismo che c‘è dietro il cubo, il design, i colori, la matematica e 43 quintilioni di possibilità”.

Anche i robot sono stati addestrati a risolvere le sfaccettaure del cubo.La mostra dopo il
New Jersey inizia un’ ampia turnée che la porterà per 7 anni in giro in tutto il mondo.

0 commenti