Blitz sospeso a Sloviansk

Prova il nostro nuovo lettore
7 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Kiev sospende l’operazione militare lanciata a Sloviansk contro gli insorti filorussi.

La fonte dell’informazione è un quotidiano nazionale secondo cui Kiev sta riformulando il suo piano d’azione, perché il rischio che le truppe russe attraversino il confine è cresciuto drammaticamente.

Difficile stabilire un bilancio aggiornato di morti e feriti. Si parla di un ferito e di un’unica vittima ufficiale, che potrebbe essere un ragazzo di 22 anni, di cui mostra la foto un arrabbiato Vyacheslav Ponomarev, autonominato sindaco di Sloviansk. Altre fonti parlano di diversi morti.

Il governo di Kiev oggi aveva chiesto ai cittadini di non uscire dalle loro abitazioni per motivi di sicurezza, perchè a Sloviansk, città dell’Ucraina orientale, era in corso un’operazione militare anti-terroristica contro gli insorti filorussi.

Il governo ucraino era passato all’offensiva, perchè voleva riprendere il controllo di alcune località.

L’esercito sfondando le barricate dei separatisti a nord di Sloviansk, ha distrutto tre posti di blocco, attaccando con almeno 11 blindati da un lato e da un altro con sei blindati e due elicotteri.

La crisi ucraina si aggrava sul piano diplomatico dove crescono sfiducia, tensioni e scambi di accuse tra Mosca e Washington.

0 commenti