Advertising Console

    Giornalisti francesi sequestrati in Siria tornano a casa

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    36 visualizzazioni
    Parigi, (askanews) - Hanno passato oltre dieci mesi nelle mani di un gruppo legato ad Al Qaida in Siria, e ora finalmente sono tornati a casa e hanno potuto riabbracciare i loro cari. I quattro giornalisti francesi Nicolas Henin, Pierre Torres, Edouard Elias e Didier Francois sono atterrati all aeroporto di Villacoublay, vicino Parigi, accolti dal presidente François Hollande.
    I quattro erano stati ritrovati con gli occhi bendati e le mani legate nei pressi della frontiera siriana dai militari turchi. Nella stessa zona è scomparso anche Padre Dall'Oglio.
    "È un giorno di gioia per la Francia", ha detto il presidente francese. "Quando siamo stati catturati eravamo impegnati sulla questione legata alle armi chimiche - ha ricordato Didier Francois - Eravamo consapevoli dei rischi e li abbiamo accettati insieme ai nostri editori, ma per le nostre famiglie è stata molto dura".
    Diversi giornalisti stranieri sono dentenuti in Siria, considerato il paese più pericoloso al mondo per la stampa.