Advertising Console

    A 40 anni dal film gli Usa riscoprono lo sport di "Rollerball". Si chiama Roller derby ed è praticato soprattutto dalle donne

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    36 visualizzazioni
    Washington (TMNews) - Spintoni, placcaggi, urti, cadute: il "Roller derby" non è certo uno sport per tutti eppure questo strano mix di velocità e violenza sta conquistando gli Stati Uniti.I pattini sono rigorosamente vecchio stile, non con le ruote in linea, la pista circolare: ci sono 5 persone per ogni squadra, chi fa i punti è la giocatrice chiamata "jammer" che deve cercare di fare più giri possibile intorno alla pista superando il gruppo. Impresa non facile visto che le giocatrici della squadra avversaria faranno di tutto per bloccarla.Lo sport è antico, è nato nel 1930 e ha avuto momenti di grande successo negli anni 70 tanto da ispirare nel 1975 "Rollerball" con James Caan a cui parteciparono anche professionisti. Il film è ambientato in un futuro distopico in cui dei moderni gladiatori si affrontano in una pista con pattini e motociclette. Oggi lo sport non è così violento, anche se resta ad altissimo rischio contusioni ed è praticato principalmente dalle donne che si preparano ad affrontare la loro seconda coppa del mondo. "E' davvero divertente andare là fuori e pattinare forte e colpire la gente - dice la giocatrice professionista Holly Frank - non esiste niente di simile".