Il successo si ottiene con la semplificazione

Prova il nostro nuovo lettore
30 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Serge Rombi, euronews: “Benvenuti a Business Planet. Questa volta siamo a Riga, in Lettonia. Qui, da qualche anno, si assiste a un sensibile aumento nella creazione di microimprese. Innanzitutto perché è diventato molto più facile avviare un’azienda. E poi perché si è capito che le piccole e medie imprese sono il vero motore della crescita economica.”

Questi prodotti cosmetici naturali ed ecologici sono elaborati qui a Riga: un’avventura imprenditoriale iniziata 3 anni fa con un giro di affari annuo di appena 25mila euro che dovrebbe toccare quest’anno i 250mila euro.

Agate Kanca, amministratrice delegata di Kivvi Cosmetics: “Abbiamo cominciato con due persone e sei prodotti in uno spazio molto ridotto. Oggi siamo in dodici, abbiamo trenta prodotti e li esportiamo in 14 Paesi”.

Agate e le sue due socie hanno lanciato anche una linea di articoli destinati ai professionisti della cosmesi. Ma niente di tutto questo sarebbe stato possibile, senza gli aiuti che lo Stato lettone ha messo a disposizione per la creazione di microimprese.

Agate Kanca: “Il regime fiscale è molto interessante per le microimprese. Si versa soltanto il 9% del proprio giro di affari. E il secondo aspetto molto positivo à la semplicità del sistema. Puoi fare da te, senza nemmeno bisogno di un commercialista”.

Rombi, euronews: “Questi aiuti per le microimprese sono stati offerti sotto la spinta della Camera di Commercio e dell’Industria della Lettonia. L’iniziativa ha ottenuto un importante riconoscimento: il Gran Premio della Giuria 2013 del Premio Europeo per la promozione d’impresa.”

“Think Small First” è il nome di questa iniziativa che semplifica le pratiche amministrative a carico della micro-imprenditoria. Un’idea nata tre anni fa, quando la Lettonia era in piena crisi economica.

Janis Endzinš, presidente della Camera di Commercio e dell’Industria della Lettonia: “Durante la crisi economica, in Lettonia la situazione era drammatica: la disoccupazione era al 17% e il primo ministro chiese il parere della Camera di Commercio. Gli rispondemmo che bisognava costruire un sistema di sostegno per le microimprese, in modo tale che i disoccupati potessero crearsi un posto di lavoro”.

Questo sistema permette di ottenere consulenze, per esempio per elaborare un business plan o per avere accesso al microcredito. L’iniziativa per lo sviluppo e l’imprenditoria è oggi considerata come la più creativa e stimolante in Europa.

Endzinš: “Oggi, a distanza di tre anni, parlano i numeri: abbiamo 30mila nuove microimprese in Lettonia, 53mila nuovi posti di lavoro creati dalle stesse microimprese e 40 milioni di euro che lo Stato ha incassato in tasse.”

Josef Zimmermann, direttore di ZS-Handling: “Sviluppa la tua attività, un passo dopo l’altro. E, dopo i primi anni, investi i profitti nell’azienda per stimolare la crescita. questa è la mia idea di business”.

0 commenti