Berlusconi ai servizi sociali, ecco la struttura in cui lavorerà

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

913
14 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Cesano Boscone (askanews) - E' in questa struttura di Cesano Boscone, paese dell'hinterland orientale di Milano, che Silvio Berlusconi sconterà 12 mesi di affidamento in prova ai servizi sociali dopo la condanna per frode fiscale. L'ex premier ci andrà almeno una volta a settimana, per "un tempo non inferiore a quattr'ore consecutive", ma non si sa ancora cosa farà esattamente. Di sicuro si occuperà di anziani, disabili fisici o psichici, affiancando gli operatori. Don Luigi Caldera, parroco di Cesano Boscone e consigliere di amministrazione della Fondazione Sacra Famiglia: "Io dico sempre che in Sacra Famiglia chiunque entra ne esce cambiato perché di fronte a un tipo di sofferenza e di fatica così non si può restare indifferenti quindi penso proprio che vada bene qualunque ambito, qualunque luogo". La speranza diffusa tra le migliaia di persone che ogni giorno frequentano questa cittadella è che il faro acceso sulla struttura dall'arrivo di Berlusconi possa portare attenzione e risorse al mondo della disabilità: "Se il risultato è questo è positivo, per l'uomo spero anche che possa essere utile a lui, sicuramente". Di certo la notizia dell'arrivo dell'ex premier è stata una sorpresa anche perché negli ultimi dieci anni i condannati mandati qui dal Tribunale sono stati solo due.

0 commenti