Advertising Console

    Aereo scomparso: robot sottomarino rientra in anticipo

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    692
    6 visualizzazioni
    Il relitto dell’aereo malese potrebbe essere finito in acque troppe profonde per poter essere localizzato dalle attrezzature impiegate attualmente.
    La missione del robot sottomarino fornito dagli Stati Uniti è durata solo 6 ore, contro le 16 previste.

    Il sistema di sicurezza automatico del Bluefin-21 lo ha fatto riemergere dopo che aveva superato la profondità massima d’azione: 4500 metri. Le informazioni che ha registrato vengono ora passate al setaccio.

    “In questa regione” spiega Charitha Pattiaratchi, dell’Università dell’Australia Occidentale “c‘è stato un enorme vortice, quindi qualsiasi rottame dell’aereo sarebbe stato concentrato in un raggio di 200 km. Ma c‘è stato anche un ciclone tropicale, un tifone molto vicino a questa zona, che ha rimescolato l’intera area, quindi qualsiasi oggetto si trovasse in superficie sarebbe affondato.”

    Le operazioni coordinate dalle unità australiane continuano. La scatola nera ha probabilmente smesso di emettere segnali, ma si spera che quelli ricevuti in precedenza abbiano consentito di delimitare esattamente la zona in cui concentrare le ricerche.