Crisi in Ucraina, offensiva di Kiev: morti e feriti a Slaviansk

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

880
40 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Slavjansk (askanews) - Morti e feriti da entrambe le parti, è questo il risultato dell'offensiva antiterrorismo delle forze di sicurezza ucraine contro i manifestanti filo-russi che avevano occupato edifici governativi e una stazione di polizia nella citta di Slaviansk, nella parte orientale del Paese.
A renderlo noto, sui social network, è stato lo stesso ministro degli Interni ucraino, Arsen Avakov denunciando, da parte del governo filo-europeo, la morte di almeno un ufficiale dei servizi di sicurezza e 5 feriti.
Ed è proprio la rete l'amplificatore principale di quello che sta succedendo nel Paese. C'è chi parla di spari in diversi punti della città di Slaviansk ma al momento è difficile trovare conferme ufficiali.
Il segretario di Stato degli Stati Uniti, John Kerry ha avuto un lungo colloquio telefonico con il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov, nel corso del quale ha chiesto formalmente alla Russia di prendere "misure per ridurre la tensione nell'Ucraina orientale e ritirare le sue truppe dal confine", altrimenti dovrà affrontare "ulteriori conseguenze".
Anche il segretario generale dell'Onu, Ban Ki Moon, molto preoccupato per quello che sta accadendo, ha lanciato un appello a tutti i protagonisti della crisi ucraina chiedendo loro di dialogare per abbassare la tensione.
(Immagini Afp)

0 commenti