Pasqua: acquisti in calo del 9% per colombe e uova

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

880
5 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (askanews) - Nell ennesima Pasqua sotto il segno dell austerity, con i consumi
alimentari fermi al palo e i budget di spesa "tagliati" dalla
crisi, anche la tradizione delle colombe e delle uova di
cioccolato comincia a essere intaccata. Quest anno oltre 2
italiani su 10 (il 23 per cento) non acquisteranno i dolci
simbolo della festa, mentre chi lo farà si orienterà decisamente
verso i prodotti industriali venduti nelle catene della Gdo (il
51 per cento) e solo il 26 per cento opterà per "soluzioni"
artigianali da pasticceria. E la stima della Cia-Confederazione
italiana agricoltori.
Più che al palato e alle consuetudini pasquali, insomma, i
consumatori guarderanno al portafoglio. Tanto più che oggi quasi
due famiglie su tre si trovano a subire non più la sindrome della
quarta settimana, ma quella della terza -spiega la Cia- e il
fatto che Pasqua cade quest anno il 20 aprile e prima di due
ponti ravvicinati con partenze programmate riduce ancora di più
il budget "straordinario" per la festa. Non aiuta gli acquisti
neanche l andamento dei prezzi al dettaglio, con aumenti medi del
3-4 per cento per i due prodotti tipici, soprattutto per le
colombe di marca -osserva la Cia- mentre restano stabili i
listini di quelle senza "marchio": il prezzo, assolutamente
"low-cost", rimane compreso tra i 3,65 e i 4 euro.

0 commenti