Siria: duplice attentato a Homs, decine di morti

Prova il nostro nuovo lettore
15 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Una sessantina di morti in un solo giorno, in Siria: due autobomba sono esplose a Homs, in un quartiere considerato fedele al regime. Venticinque i morti, tra i quali donne e bambini. La televisione di Stato siriana ha mostrato le immagini del duplice attentato, attribuito ai “terroristi”, mentre fonti ribelli lo attribuiscono a elementi lealisti. Oltre cento i feriti.

Nelle stesse ore l’esercito siriano, grazie all’appoggio degli Hezbollah libanesi, riconquistava la località strategica di Rankous, in una zona montagnosa tra Homs e Damasco e non lontano dalla frontiera libanese.
È una delle località che controllano gli accessi alla catena dell’Antilibano, dietro la quale si trova la valle della Bekaa, roccaforte del movimento sciita libanese.

I bombardamenti aerei e d’artiglieria dell’esercito di Assad avrebbero poi causato la morte di 35 persone nelle regioni di Damasco, Aleppo, Homs, Idlib, Deir al Zor e Deraa.

0 commenti