Francia, Valls: "Ridurremo le regioni, aboliremo le province"

15 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
A 8 giorni dalla sua nomina a primo ministro francese, Manuel Valls si è presentato in parlamento per illustrare il suo programma e chiedere la fiducia.

Molte le misure annunciate per alleviare il disagio di cittadini e aziende, chiaramente espresso nelle recenti elezioni amministrative.

“In Francia c‘è troppa sofferenza e non abbastanza speranza” ha esordito Valls davanti all’Assemblea nazionale, annunciando 5 miliardi di aiuti per le famiglie a basso reddito, la riduzione del costo del lavoro e delle tasse per le aziende e piani per l’occupazione.

Uno sforzo che andrà finanziato con nuovi tagli alla spesa, oltre a quelli già previsti da Hollande per 50 miliardi di euro nei prossimi tre anni, facendo economie negli enti pubblici e nella sanità e ricorrendo a riforme strutturali.

“Lo sforzo dev’essere condiviso da tutti. E vi chiedo di accordami fiducia perché insieme possiamo ridarla ai francesi”, ha concluso.

Valls si è dichiarato a favore di un bilancio serio, ma non dell’austerità.
Ha pure proposto di ridurre della metà le regioni entro il 2017 e sopprimere le province entro il 2021.

0 commenti