A Roma il meeting di Europol sulla protezione dei testimoni

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
9 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (askanews) - Come si seleziona il personale incaricato della protezione dei testimoni e come si possono reintrodurre nella società i collaboratori di giustizia? Sono gli argomenti al centro della 15esima riunione degli esperti Europol di alto livello sulla protezione dei testimoni in programma a Roma l'8 e 9 aprile 2014.
Il personale che protegge i testimoni svolge mansioni complesse che richiedono competenze multiple: un po' assistenti sociali, un po' psicologi, un po' guardia del corpo ed esperti di informatica e comunicazioni. Per questo sono necessarie una selezione e una supervisione attente e professionali.
Il crimine organizzato e il terrorismo richiedono un approccio internazionale e una visione condivisa.
"In quest'ottica ha dichiarato Rob Wainwright, direttore di Europol - il programma di protezione italiano deve essere considerato come un sistema di riferimento a livello europeo poiché l'Italia è stato il primo Paese del continente a introdurre tale strumento nel proprio ordinamento giuridico".

0 commenti