"Rio 2", colori e natura dell'Amazzonia raccontati da Saldanha

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

916
67 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (askanews) - La natura e i colori dell'Amazzonia si animano sullo schermo in "Rio 2", sequel del film d'animazione "Rio", che nel 2011 ha incassato 486 milioni di dollari. Nella nuova pellicola il regista Carlos Saldanha fa volare i suoi pappagalli da Rio alla foresta amazzonica. La pellicola è un trionfo di colori e musica brasiliana, con gli animali protagonisti sempre più scatenati.
"Nonostante tutti i problemi in Brasile c'è sempre animazione, la gente parla ad alta voce, balla, canta. Volevo mostrare questo nel film, volevo catturare l'energia del mio Paese, e direi che qui c'è il 'colore della musica'.
Il protagonista Blu in Amazzonia affronta il suocero, che vuole trasformare quel pappagallo da solotto in un pennuto impavido e un po' selvaggio.
"Il film parla del conflitto tra chi vuole cambiarlo e lui che dice 'ma io non sono così!'. Alla fine fa un grande sforzo e mostra che le due cose possono coesistere. Con Blu la cosa più divertente è metterlo alla prova per vedere fino a dove si riesce a spingere.
Nel film c è un forte messaggio ambientalista, contro la deforestazione dell'Amazzonia.
Se vivi in Brasile la natura è sempre vicino a te. Nel primo film accennavo al traffico di animali, alla loro estinzione, qui volevo parlare dell'estinzione delle loro case: il messaggio, oltre al divertimento, è molto importante per me.
Il suo Brasile ospiterà i mondiali di calcio e poi le olimpiadi e Saldanha con questo film gli fa una bella pubblicità.
"Il film raggiunge milioni di persone in tutto il mondo, in tante lingue.. nessuna campagna del governo brasiliano potrebbe raggiungere tanta gente... Io ho fatto la mia parte, ora tocca a loro..".

0 commenti