Vivendi cede a Numericable SFR, secondo operatore mobile francese

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
9 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Parigi, (askanews) - Si è conclusa con la vittoria di Numericable la guerra per il controllo della compagnia telefonica francese SFR, secondo operatore del Paese dopo Orange. Vivendi, colosso che controllava la compagnia telefonica, ha infatti scelto tra le due offerte concorrenti dopo mesi di trattative. Numericable, controllata da Altice, ha battuto Boygues, gruppo favorito dal governo: a suo favore hanno giocato l'offerta più alta e le possibili sinergie tra mobile e infrastruttura di rete fissa.
L'obiettivo dichiarato del vincitore, guidato dal Ceo Eric Denoyer, è infatti la convergenza tra i servizi di fisso e mobile. Il gruppo che nascerà dopo l'acquisizione conta 28,2 milioni di utenti, di cui 5,2 milioni abbonati alla rete fissa di SFR, mentre il primo operatore Orange ha 29,2 milioni di clienti, di cui 10,1 della rete fissa.
Con la vendita della controllata, Vivendi incassa 13,5 miliardi di euro in contanti e mantiene una quota del 20% della nuova società che nasce dalla fusione. Il presidente del consiglio di sorveglianza, Jean-René Fourtou ha annunciato che il gruppo destinerà agli azionisti una parte dei guadagni dalla vendita. Con questa operazione, infatti, Vivendi si libera dei debiti e incassa contanti per circa 5 miliardi.
(immagini Afp)

0 commenti