Advertising Console

    Cile, proteste a Iquique dopo il sisma

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    857
    2 visualizzazioni
    Notte di proteste nella regione di Iquique, la città cilena colpita dal sisma una settimana fa, dove mancano ancora in molte zone acqua ed elettricità. I residenti che da giorni dormono in strada per la paura di nuove scosse hanno organizzato manifestazioni e sit in contro il governo.

    La regione settentrionale del Cile è stata colpita martedì da un sisma di magnitudo 8,2 della scala Richter che ha provocato 7 vittime. Rientrato l’allarme Tsunami lanciato subito dopo il sisma.

    Nelle zone colpite dal terremoto e dalle decine di scosse di assestamento, molte delle quali di forte intensità, si registrano ingenti danni alle abitazioni. Tremila gli edifici a dover essere demoliti secondo il governo centrale.

    Nella regione di Iquique è emergenza sanitaria ed alimentare. Raddoppiati i prezzi di pane e acqua minerale in appena quattro giorni. Forte la paura della popolazione per nuove scosse di terremoto.