Advertising Console

    M.O., Kerry valuterà con Obama posizione Usa su processo di pace

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    26 visualizzazioni
    Rabat (askanews) - John Kerry valuterà insieme a Barack Obama la posizione americana sul processo di pace tra israeliani e palestinesi, ripiombato nella crisi. Lo ha indicato da Rabat il segretario di Stato americano, che ha ricordato che il tempo a disposizione di Washington non è illimitato.
    "Purtroppo", le parole di Kerry, "negli ultimi due giorni le parti hanno preso iniziative che non aiutano" i negoziati di pace. Il capo della diplomazia americana, dopo nove mesi di sforzi intensi, non ha nascosto la frustrazione per la mancanza di progressi e ha segnalato che discuterà questo dossier con il presidente Obama, con il quale valuterà "cosa è possibile e cosa non è possibile" fare.
    "Esistono limiti ai tempi e agli sforzi che gli Stati Uniti possono realizzare se le parti non desiderano raggiungere progressi", ha avvertito Kerry, che ha citato altri dossier caldi come Ucraina, Iran o Siria. Non resteremo "seduti al tavolo" all'infinito.
    Israeliani e palestinesi si sono reciprocamente accusati di violare i rispettivi impegni: lo stato ebraico non ha voluto liberare un ultimo contingente di prigionieri il 29 marzo, la direzione palestinese ha annunciato di voler aderire a quindici tra convenzioni e trattati internazionali.