Triplice esplosione all'Università del Cairo, tra le vittime un generale di polizia

4 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Sono almeno due le vittime di una triplice esplosione all’Università del Cairo, in Egitto. Due bombe erano esplose questa mattina davanti alle postazione degli agenti di servizio all’ingresso dell’Università, un terzo ordigno è detonato dopo circa un’ora e mezza, all’arrivo dei soccorritori.

L’Università del Cairo è uno dei bastioni della contestazione islamica contro il governo imposto dall’esercito dopo la destituzione del presidente Moahmmed Morsi.

Il triplice attentato ha provocato la morte del generale Tarek al-Mergawi, mentre fra i feriti – almeno 5 – vi sarebbe un consigliere del ministero degli Interni. Gli ordigni, di fabbricazione artigianale, erano nascosti vicino ad un albero. Fonti della sicurezza egiziana hanno comunicato di aver arrestato tre studenti.

“Nel cuore del Cairo è evidente il deterioramento delle condizioni di sicurezza – conclude il corrispondente di euronews, Mohammed Shaikhibrahim – Una situazione che rappresenterà la priorità del futuro Presidente, il quale sarà chiamato a garantire la sicurezza ad una comunità che ne ha disperatamente bisogno”.

0 commenti