Blitz dei carabinieri contro i secessionisti veneti, 24 arresti

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

880
7 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Brescia, (TMNews) - C'era anche un carro armato artigianale, chiamato Tanko, da utilizzare per un'azione eclatante in piazza san Marco, a Venezia, tra gli oggetti del sequestro compiuto dai carabinieri del Ros nell'operazione che ha portato a 24 arresti, 22 in carcere e due ai domiciliari, in Lombardia, Veneto, Piemonte, Toscana e Sardegna. I provvedimenti nascono dalle indagini nei confronti di un gruppo riconducibile a diverse sigle secessioniste, che aveva progettato iniziative, anche violente, per sollecitare l'indipendenza del Veneto e altre parti d'Italia: si erano riuniti sotto il nome di L'Alleanza. Il carro armato è stato sequestrato in un capannone abbandonato in provincia di Padova.
Le ordinanze sono state emesse dal Gip del tribunale di Brescia: in tutto gli indagati sono 27, accusati di associazione con finalità di terrorismo, eversione dell'ordine democratico e fabbricazione e detenzione di armi da guerra.
Tra gli arrestati c'è il fondatore della Liga Veneta, Franco Rocch

0 commenti