Ucraina: vertice Usa e Ue per superare dipendenza energetica da Mosca

4 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Garantire all’Ucraina la sicurezza energetica. Il consiglio energetico di Unione europea e Stati Uniti cerca di ridurre la dipendenza di Kiev da Mosca.

Dopo l’annuncio del colosso russo Gazprom di mettere fine agli sconti sulle forniture di metano, a Bruxelles si è deciso di agire su tre livelli: rimborsare il debito di Kiev verso Gazprom, aiutare l’Ucraina ad acquistare gas prima dell’aumento delle tariffe e assicurare l’approvvigionamento.

“Nessuna nazione dovrebbe utilizzare l’energia per ostacolare le aspirazioni di un popolo. L’energia non può essere usata come arma – ha detto il segretario di Stato statunitense, John Kerry, riferendosi alla crisi tra Russia e Ucraina – È interesse di tutti noi poter disporre delle forniture energetiche essenziali per le nostre economie, per la nostra sicurezza e per la prosperità dei nostri popoli”.

L’Ucraina consuma 50 miliardi di metri cubi di gas all’anno, di cui il 60% viene importato dalla Russia. Il piano finanziato da Europa, Stati Uniti e Giappone con oltre 3 miliardi e mezzo di euro punta a destinare verso Kiev 2 miliardi di metri cubi di gas dall’Ungheria e quasi 4 miliardi dalla Slovacchia.

0 commenti