Attacchi talebani a Kabul: terrore prima delle elezioni 5 aprile

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
4 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (askanews) - Far saltare le elezioni presidenziali afghane del 5 aprile è praticamente impossibile, ma renderle difficili questo sì. L'obiettivo dei talebani è seminare terrore per rovinare le consultazioni elettori. E così si sono moltiplicati gli episodi di violenza, fino a coinvolgere i bambini. A una settimana dal voto, un commando talebano ha attaccato la sede della Commissione elettorale indipendente a Kabul, prima di essere neutralizzata dalle forze afghane. "Ci sono numerose case vicino alla Commissione elettorale indipendente, ci sono donne e bambini che abitano là - afferma questo testimone - gli autori di queste violenze non hanno una madre o delle sorelle? Il governo deve mettere in atto controlli di sicurezza intorno alla zona".
La tensione resta alta alla vigilia delle elezioni che devono nominare il successore di Hamid Karzai. E i ribelli hanno promesso nuovi attacchi. "E' la sconfitta del governo - dice un altro testimone delle violenze - perchè non ci sono checkpoint intorno alla sede della Commissione elettorale indipendente. Ad andarci di mezzo sono uomini, donne e bambini. E questo è terribile".

0 commenti