Advertising Console

    Ucraina: Kerry chiede a Lavrov il ritiro delle truppe russe dal confine

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    732
    7 visualizzazioni
    Non saranno gli Stati Uniti né la Russia a decidere se l’Ucraina diventerà o meno una federazione. Dopo circa quattro ore di colloquio svoltosi a Parigi fra il segretario di Stato americano e il ministro degli Esteri russo, restano dunque distanti le posizioni sulla crisi ucraina. John Kerry, in conferenza stampa, ha anche ribadito la richiesta principale di Washington: il ritiro immediato delle truppe russe dal confine.

    “Ogni vero progresso in Ucraina – ha dichiarato – deve includere l’arretramento della grande forza russa che è ammassata lungo i confini ucraini. Ho espresso al ministro degli Esteri russo la nostra forte preoccupazione dettata da queste forze che crediamo creino un clima di paura e intimidazione”

    Lavrov, che non ha commentato la richiesta statunitense di un ripiegamento delle truppe russe schierate da giorni sul confine, e che insiste nel volere un Ucraina federale, ha assicurato che Mosca è pronta a collaborare, insieme agli Stati Uniti, con il governo di Kiev.