Romanzo La Lama e la Rosa

Prova il nostro nuovo lettore
Serafino Massoni
127
18 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
  • Playlist
Lettera di una Signora "Ora sono a riflettere su quel commento mattiniero del sacerdote che ti mette in bocca qualcosa (riferito alla lama e la rosa) Penso: allora cosa può essere? Ê circa un'ora che ci penso, mentre prendo il primo sole comodamente seduta sulla "cislong" nel mio piccolo giardino fiorentino in compagnia del mio libro. Leggo una pagina e penso al commento, ne leggo un'altra e ripenso al commento. Chiudo il libro a pag 86. La bocca. Riflessioni circa la bocca: Ci permette di mangiare e di parlare, ma anche di sorridere. Attraverso la bocca emettiamo i suoni caldi del piacere ma anche quelli disperati del dolore. La bocca è l'eros, la bocca è il luogo del peccato non della riproduzione. La bocca per l'uomo ma anche per la donna è un'attrattiva molto forte, perchè la bocca è bella, la bocca è calda. Anche i bimbi piccoli la dischiudono per assaggiare il corpo della loro mamma, me li ricordo i miei che mi assaporavano in continuazione. Lo stesso facciamo noi adulti quando ci assaporiamo l'un l'altro quasi a volerci mangiare. Si dice mi pare: 'ti mangerei di baci'. Allora, la bocca, la particola, il sacerdote... La particola nella bocca perchè è Dio che entra in noi? E il sacerdote che di Dio fa le veci, quante volte sarà entrato col suo membro nelle bocche altrui? Lei pensa che lo abbia fatto senza sentirsi colpevole in quanto....se lo fa Dio lo posso fare anch'io?

E Book "Dal Matriarcato al Patriarcato" link https://itunes.apple.com/it/book/dal-matriarcato-al-patriarcato/id720387264?mt=11

0 commenti