Soluzione diplomatica più vicina per la crisi Ucraina

askanews

per askanews

869
24 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Parigi, (TMNews) - La soluzione diplomatica sempre più vicina per la crisi Ucraina. Il segretario di stato americano John Kerry è volato a Parigi per incontrare l'omologo russo Sergei Lavrov.
Venerdì Vladimir Putin aveva telefonato a Barack Obama per manifestare l'interesse a discutere una proposta statunitense per risolvere lo stallo in Ucraina.
Dopo giornate ad altissima tensione, dunque si è aperta una fase distensiva. Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha ricevuto assicurazioni da Vladimir Putin che la Russia non ha "alcuna intenzione" di invadere il sud o l'est dell'Ucraina.
Intanto l'ex campione di pugilato Vitali Klitschko del partito ucraino Udar ha rinunciato a presentare la candidatura alle presidenziali del 25 maggio, mentre il congresso del partito Batkivshchina ha ufficializzato quella della sua leader Iulia Timoshenko.
La comunità tatara della Crimea invece vuole organizzare un referendum per l'autonomia dopo l'annessione della regione alla Russia: a d

0 commenti