Advertising Console

    Quirinale, 25 capolavori per celebrare cultura Italia e Grecia

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    25 visualizzazioni
    Roma (askanews) - Venticinque capolavori d'arte esposti al Quirinale per celebrare l'Italia e la Grecia nell'anno in cui i due Paesi si susseguono alla presidenza del Consiglio dell'Unione Europea. Nella mostra "Classicità ed Europa" fino al 15 luglio saranno esposte opere che dimostrano il contributo dato da Italia e Grecia alla cultura europea e mondiale. Le opere testimoniano gli ideali di libertà e democrazia dei due Paesi.
    Il curatore Louis Godart ha spiegato che la mostra
    "Mira a sottolineare il messaggio lanciato all'Europa dalle civiltà classiche.
    E' la civiltà greca che ci ha insegnato che l'uomo è al centro della storia... E il secondo punto è, ovviamente, l'invenzione della democrazia.
    Questa è la base di partenza di questa mostra, attraverso delle opere scelte, prestate dai grandi musei greci e da grandi musei italiani".
    La mostra si apre con il gruppo dei Tirannicidi, del II secolo d.c., che arrivano dal museo archologico di Napoli. Le opere prestate dalla Grecia coprono oltre cinque millenni di storia del Paese, dalle testimonianze della civiltà cicladica, minoica e micenea del III e II millennio a. C. fino a arrivare al dipinto di El Greco "San Pietro" del 1600. Spiccano una Kore arcaica del 520 a. C. e la stele dell'Atena pensosa del V secolo a. C. provenienti dall'Acropoli di Atene.
    Le opere italiane vanno dall'anfora a staffa micenea del 1200 a.C., alle tele dei primi del 1900 di Giani e Cadorin. In mostra, fra l'altro, la Stele Borgia del V secolo a.C., e il Codice purpureo di Rossano, risalente al VI secolo d.C. E si può ammirare anche il "San Giovanni Battista" di Caravaggio.