Obama a Bruxelles: "Non è una nuova guerra fredda"

32 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
“Non si tratta di un’altra guerra fredda”. Barack Obama si esprime così a Bruxelles sulla crisi in Crimea. Stati Uniti e Unione europea discutono di sanzioni più pesanti contro la Russia in caso di nuove incursioni in Ucraina. Il Presidente americano ha dichiarato che le truppe russe non verranno allontanate con la forza, ma che Mosca finirà per comprendere che non otterrà i propri obiettivi con la forza bruta, venendo isolata sempre di più.

“Quello che faremo, sempre, è sostenere il nostro obbligo solenne -ha detto Obama. Il nostro articolo 5 prevede di difendere la sovranità e l’integrità territoriale dei nostri alleati. E non esiteremo a mantenere questa promessa. Le nazioni della Nato sono unite. Oggi aerei dell’Alleanza sorvegliano i cieli dei paesi baltici e abbiamo rafforzato la nostra presenza in Polonia. Siamo pronti a fare di più. Andando avanti ogni paese Nato dovrà farsi avanti e portare una parte del peso”.

Il Presidente Obama e il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen
hanno parlato delle prossime mosse dell’Alleanza dopo all’annessione della Crimea da parte di Mosca. “La Nato è una forza di pace – ha detto Rasmussen. Non cerchiamo lo scontro, ma non cediamo se sfidati”.

0 commenti