Il Senato approva con la fiducia al ddl Province, 160 sì e 133 no. Il nuovo testo ora dovrà essere approvato anche alla Camera

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
42 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - L'Aula del Senato ha dato il via libera alla questione di fiducia sul ddl sulle Province e le città metropolitane con 160 sì e 133 no. Il provvedimento, modificato nel passaggio al Senato, torna ora alla Camera in terza lettura. Dopo il voto con brivido di martedì, il governo ha deciso di non rischiare e optato per porre la fiducia. Si tratta di un passaggio importante per il Governo. Il nuovo testo prevede che "il presidente della provincia, la giunta provinciale, in carica alla data di entrata della presente legge restano in carica a titolo gratuito fino al 31 dicembre 2014". Per il futuro la legge prevede poi non la soppressione del consiglio provinciale e della figura del presidente della provincia (tutti incarichi svolti comunque a titolo gratuito), ma la loro elezione in forma indiretta da parte del nuovo istituto dell'assemblea dei sindaci.

0 commenti