Advertising Console

    Paesi Bassi, i marocchini replicano a Wilders. Il leader populista: "non chiedo scusa"

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    688
    11 visualizzazioni
    Migliaia di persone di ogni origine e condizione sociale in piazza. La Amsterdam civile ha risposto così alle parole di Geert Wilders. Il leader del Pvv, euroscettico e anti-islamico, che vuole nei Paesi Bassi “meno marocchini”, guadagnandosi la presa di distanza da membri del suo stesso partito, che hanno dato le dimissioni.

    Forte di un consenso elettorale sancito dalle amministrative tenute in settimana, il leader del Partito della libertà tira dritto: “non ho detto nulla di sbagliato. Non sono dispiaciuto e non chiederò scusa a nessuno per aver detto la verità e fatto il mio dovere di politico”.

    Alcuni olandesi di origine marocchina hanno risposto via twitter alle provocazioni di Wilders, mostrando orgogliosi i loro passaporti dei Paesi Bassi, con l’hashtag #bornhere “siamo nati qui”.