Aereo scomparso, a caccia dei possibili resti immortalati da un satellite

11 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Domenica 23 marzo è una nuova giornata di ricerche nell’Oceano Indiano, a caccia dell’aereo della Malaysia Airlines scomparso ormai due settimane or sono.

Le immagini, riprese da satelliti cinesi al largo delle coste australiane, che mostrano possibili resti del velivolo, sono la prima vera traccia concreta, pur lontanissima dalla rotta che lo stesso avrebbe dovuto seguire.

Una nave australiana è già nella zona, imbarcazioni cinesi la stanno raggiungendo.

“È presto per essere più precisi ma abbiamo ormai una serie di prove credibili e c‘è una crescente speranza. Non più di una speranza, non più di una speranza, che siamo sulla strada giusta per scoprire cosa è accaduto a questo sfortunato aereo” ha affermato il primo ministro del Paese oceanico, Tony Abbott.

Gli sforzi della comunità internazionale si moltiplicano. A Perth è già arrivato un aereo militare cinese, Giappone e India hanno annunciato l’invio di altri mezzi. Con un tale spiegamento di forze, i familiari dei passeggeri del Boeing 777, e il mondo intero, potranno forse finalmente avere una risposta ai loro interrogativi.

0 commenti