Advertising Console

    Crimea, la Germania contro la Russia: vuole dividere l'Europa

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    17 visualizzazioni
    Kiev (askanews) - Mentre l'annessione russa della Crimea sembra essere un fatto ormai acquisito, dall'Europa arrivano nuove accuse a Putin, questa volta per bocca del ministro degli Esteri tedesco Walter Steinmeier. "Il referendum russo in Crimea - ha detto il capo della diplomazia di Berlino a Kiev - è una violazione del diritto internazionale e un tentativo di dividere i Paesi europei".
    L'Ucraina, comunque, sembra avere deciso di abbandonare, almeno per ora, la Crimea, dove all'indomani del clamoroso cambiamento si sono celebrati i primi funerali, congiunti, di due vittime degli scontri dei giorni scorsi: un soldato ucraino e un miliziano filo russo. "Queste persone - ha detto il primo ministro della Crimea Sergei Akysonov - rappresentano l'esempio su come il popolo è pronto anche a dare la vita per la Crimea e per il suo ritorno nella storica madrepatria".
    Il futuro, comunque, resta ancora incerto e lo scacchiere diplomatico è ancora in movimento. L'Europa pensa a nuove sanzioni per la Russia, che da parte sua Mosca definisce "sconnesse dalla realtà". E la politica della forza sembra tornare a farla da padrona.