Paesi Bassi, defezioni nel Partito della Libertà dopo la svolta xenofoba del leader Wilders contro i marocchini

Prova il nostro nuovo lettore
23 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
La svolta iper nazionalista di Geert Wilders, leader della formazione euroscettica e anti-islamica olandese “Pvv”, non è piaciuta ad alcuni suoi compagni di partito.

Sono già due i parlamentari, Joram van Klaveren e Roland van Vliet, che hanno dichiarato di voler uscire dal Partito della Libertà dopo che Wilders ha cominciato ad alzare i toni contro la presenza di marocchini nel Paese.

In una lettera spedita ai colleghi di partito e inviata anche all’agenzia stampa nazionale, Van Klaveren ha detto che “il corso preso dal partito è improduttivo e cerca più di attirare l’attenzione dei media e di prendere facili voti piuttosto che cercare di risolvere problemi quali la multiculturalità e la sicurezza”.

Wilders ha cominciato a utilizzare slogan xenofobi forte del successo ottenuto alle recentissime elezioni amministrative nei Paesi Bassi, in cui i partiti al governo hanno subito una sonora sconfitta.

Nel novembre scorso Wilders e Marine Le Pen hanno siglato un’intesa politica per arrivare ad avere un gruppo anti-Europa nel Parlamento Ue che scaturirà dalle prossime elezioni di fine maggio.

La svolta iper nazionalista di Geert Wilders, leader della formazione euroscettica e anti-islamica PVV, non è piaciuta ad alcuni suoi compagni di partito.

Sono già due i parlamentari Joram van Klaveren e Roland van Vliet, che hanno dichiarato di voler uscire dal Partito della Libertà dopo che Wilders ha cominciato ad alzare i toni contro la presenza di marocchini nel Paese.

22 SOUND UP

In una lettera spedita ai colleghi di partito e inviata anche all’agenzia stampa nazionale, Van Klaveren ha detto che “il corso preso dal partito è improduttivo e cerca più di attirare l’attenzione dei media e di prendere facili voti piuttosto che cercare di risolvere problemi quali la multiculturalità e la sicurezza”.

Wilders ha cominciato a utilizzare slogan xenofobi forte del successo ottenuto alle recentissime elezioni amministrative nei Paesi Bassi, in cui i partiti al governo hanno subito una sonora sconfitta.

Nel novembre scorso Wilders e Marine Le Pen hanno siglato un’intesa politica per arrivare ad avere un gruppo anti-Europa nel Parlamento Ue che scaturirà dalle prossime elezioni di fine maggio.

0 commenti