Paesi Bassi: Wilders promette "meno marocchini"

Prova il nostro nuovo lettore
27 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Nei Paesi Bassi la xenofobia fa guadagnare voti. Lo sa bene Geert Wilders, leader del partito delle Libertà.

Intervenendo all’Aja, a poche ore dal voto per le elezioni amministrative, ha attaccato la comunità marocchina.

Il suo partito, nel frattempo, si prepara a risultare la sorpresa alle prossime elezioni europee .

“Volete più o meno marocchini in questa città?”. “Meno”, ha risposto la folla dei sostenitori. “Allora mi occuperò personalmente della questione”.

L’Associazione dei marocchini dei Paesi Bassi, che rappresenta quasi 370mila cittadini, ha annunciato che denuncerà Wilders per discriminazione razziale. Intanto, però, alle elezioni amministrative dell’Aja il suo partito è arrivato secondo, a pochi voti dal vincitore.

“Mi dispiace che non abbia vinto – dice la titolare musulmana di un panificio – perché sarei curiosa di sapere come si occuperebbe della questione”.

I marocchini olandesi stanno rispondendo al leader nazionalista online, con l’hashtag #BornHere.

Secondo gli ultimi sondaggi, però, se si votasse oggi per rinnovare il Parlamento dei Paesi Bassi, Wilders otterrebbe 1/5 dei seggi.

0 commenti