Guerra di sanzioni fra Obama e Putin dopo annessione Crimea

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
12 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Kiev (askanews) - Fra Barack Obama e Vladimir Putin si è scatenata una guerra a colpi di sanzioni dopo l'annessione della Crimea alla Russia, ratificata ora anche dalla Duma, il parlamento di Mosca. Il presidente degli Stati Uniti ha annunciato di aver firmato un ordine esecutivo per far pagare i costi "non solo alle persone coinvolte ma anche a settori cruciali dell'economia russa" avvertendo Mosca che nuove aggressioni "avranno come risultato quello di isolare ancor di più la Russia di fronte alla comunità internazionale".
Non si è fatta attendere la risposta del presidente Putin che ha annunciato una lista di sanzioni nei confronti di dirigenti americani. "Ad ogni atto ostile reagiremo in modo adeguato - ha comunicato Mosca - Washington è stata ripetutamente avvertita che è inaccettabile e controproducente parlare al nostro paese in questo modo". In Ucraina intanto la tensione resta altissima: Kiev teme che Mosca prepari nuovi interventi in altre regioni e si è detta pronta a reagire.
(Immagini Afp)

0 commenti