Advertising Console

    Zaia: Veneto e Venezia considerati da Roma provincia dell'Impero. Governatore spiega a stampa estera il referendum d'indipendenza

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    337 visualizzazioni
    Venezia, (TMNews) - Venezia provincia dell'impero e veneti inascoltati, che si sentono chiamati in causa solo per pagare le tasse. Il governatore del Veneto Luca Zaia ha spiegato così in un incontro a Roma alla stampa estera la situazione della sua città e della sua regione mentre i veneti sono chiamati ad esprimersi sull'indipendenza attraverso un referendum via web e chiamando un numero verde. Una iniziativa da un comitato che ha fatto il giro del mondo attraverso la rete."Ci Considerano la periferia dell'impero - ha detto Zaia a Roma -Noi abbiamo coscienza come veneti di servire per pagare le tasse. Allora noi diciamo: di fronte all'impossibilità di essere ascoltati è legittimo che i veneti pongano la questione del referendum per l'indipendenza".Il voto si concluderà venerdì alle 18 e dalle 19 ci sarà la proclamazione con l'elezione el'insediamento dei 10 delegati per l'indipendenza. Il quorum da raggiungere è di circa 1 milione e 800 mila aventi diritto. Ma da qui all'indipendenza non mancano gli ostacoli"Sappiamo che ci sono oggettivi problemi di compatibilità con la costituzione - ha sottlineato il governatore - Ma sappiamo anche che il diritto internazionale ci dà ragione. Guardiamo con attenzione a cosa sta accadendo in giro per l'Europa".(immagini Afp)