Advertising Console

    Aereo scomparso: relitti in Australia. Forse è la svolta

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    711
    43 visualizzazioni
    Due relitti alla deriva, duemila chilometri a sud-ovest della città australiana di Perth potrebbero essere parti del Boeing 777 della Malaysia Airlines scomparso sabato 8 marzo mentre era in volo da Kuala Lumpur a Pechino.

    Sarebbero state due grandi installazioni militari in Australia, concepite per tenere sotto controllo le attività cinesi, a individuare gli oggetti alla deriva.

    “Le immagini del satellite”, ha detto un portavoce del governo australiano, “mostrano una sagoma di 24 metri. Altre immagini ci arriveranno da satellliti commerciali che sono stati riposizionati in modo da darci foto più nette della zona che osserviamo”.

    I due relitti sono stati localizzati a 2.300 chilometri Sud-ovest di Perth, quasi al limite meridionale dell’arco della possibile fuga del volo MH370 stabilita dall’ultimo contatto satellitare, alle 8.11 di sabato 8 marzo.

    Tutto resta ancora incerto, ma il fatto che mercoledì il premier australiano Tony Abbott lo abbia dichiarato di fronte al Parlamento, spinge a credere che possa essere il vero ritrovamento anche se i parenti dei passeggeri continuano a sperare.