Societé Generale: confermata condanna Kerviel, sospeso maxi risarcimento

7 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il suo pellegrinaggio da Roma a Parigi non gli ha evitato la condanna. La Corte d’appello francese conferma la pena detentiva di tre anni per il trader di Societé Generale, Jerome Kerviel, ma sospende la multa di 4,9 miliardi di euro.

“Questa è una buona notizia, ma io continuo a camminare, è l’unica cosa che voglio dire”, ha detto l’ex trader ai giornalisti che lo hanno intercettato in Italia. A chi gli fa notare che la condanna è confermata risponde: “la battaglia continua”.

Kerviel, che sta percorrendo a piedi la strada da Roma a Parigi dopo un incontro con il Papa, non può beneficiare di una conversione della condanna e quindi dovrà andare in carcere. Nel 2008 spinse la banca Societé Generale sull’orlo del collasso con operazioni ad alto rischio

Annullata e rinviata al tribunale competente, invece, la sentenza civile, che lo aveva condannato a versare 4,9 miliardi di euro di risarcimento alla banca per cui lavorava.

0 commenti