Advertising Console

    Archeo arte, foto architetti e fedeli ai tempi di Papa Francesco

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    10 visualizzazioni
    Roma, (askanews) - Le foto dei fedeli in preghiera nelle architetture delle chiese contemporanee al tempo di Papa Francesco. E' la mostra fotografica "Andate in pace" che racconta come le architetture delle chiese firmate da 'Archistar' e realizzate nelle periferie cittadine, abbiano rispecchiato lo spirito del Concilio Vaticano II che ha posto il fedele al centro della celebrazione religiosa in dialogo con il sacerdote. Una testimonianza fotografica, quella offerta dall'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD), che appare singolarmente coincidente con la ricerca di dialogo diretto con i fedeli da parte dell'attuale Pontefice.
    "Diciamo che la coincidenza è frutto di casualità - ha spiegato il curatore della mostra Daniele De Luigi - Era il 2012 quando i fotografi Giorgio Barrera e Niccolò Rastrelli hanno iniziato a girare per chiese e scattare. Ben prima quindi di Papa Bergoglio. Ma questa coincidenza è interessante perchè il progetto in effetti è finalizzato a guardare alla Chiesa con occhi nuovi, a guardare la Chiesa dall'interno che è un po' quello che sta facendo la Chiesa oggi con Papa Bergoglio".
    Le fotografie, ha spiegato De Luigi, propongono una riflessione sul complesso rapporto tra Chiesa cattolica, architettura contemporanea e comunità dei fedeli. Il risultato, artisticamente inedito, unisce il valore documentario a un sapore cinematografico: rigorose vedute architettoniche dell interno delle chiese, benché ribaltate rispetto al punto di vista abituale, ma al contempo un indagine socio-antropologica, una narrazione dell Italia di oggi e un ritratto della comunità cattolica. Una comunità che si ritrova raccolta all'interno di una cornice architettonica di pregio, realizzata da maestri quali Massimiliano Fuksas, Paolo Portoghesi, Giovanni Michelucci, Mario Botta e Giò Ponti.
    "Andate in pace", prodotta e organizzata dall ICCD con la partecipazione dell associazione culturale Visioni Future e della Fondazione Culturale San Fedele di Milano, si compone di 23 fotografie in diversi formati e un installazione video. La mostra è visitabile presso l'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione in Via di San Michele, 18 a Roma. E' aperta
    dal 14 marzo al 24 aprile 2014, lun-ven ore 10.00-18.00. L'ingresso è gratuito.