Advertising Console

    Notte calma a Donetsk dopo il sì al referendum Crimea

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    700
    19 visualizzazioni
    Potrebbe essere la calma prima della tempesta. Nella notte del sì della Crimea all’indipendenza dall’Ucraina uno dei bastioni filorussi nell’Est del Paese, Donetsk, è rimasto immerso nel più assoluto silenzio.

    Alcune tende degli attivisti filorussi campeggiano ai piedi della statua di Lenin, le forze dell’ordine circondano il palazzo dell’amministrazione regionale.

    Appena ieri la sede della procura e dei servizi segreti erano state assalite dai manifestanti pro-Cremlino e la bandiera della Russia sventola sull’edificio dell’Unione Industriale del Donbass.

    La nostra corrispondente Angelina Kariakina: “Mentre le celebrazioni per il sì al referendum si moltiplicano in Crimea la piazza centrale di Donetsk, teatro di durissimi scontri nei giorni scorsi, è praticamente vuota questa notte. Niente slogan, nessuna musica”.