Advertising Console

    Crimea, il G-7 avverte: Mosca agisce contro principi Onu

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    829
    4 visualizzazioni
    Qualunque sarà l’esito del referendum sulla separazione della Crimea dall’Ucraina non avrà nessun valore legale. Lo comunica il Presidente della Commissione Ue Barroso a nome del G-7.

    Il gruppo dei 7 paesi più industrializzati del mondo chiede a Mosca di fermare tutte le operazioni per l’annessione della Crimea al territorio russo.“Chiediamo alla Russia di fermare le operazioni per l’annessione della Crimea” ha affermato Barroso ai microfoni di Euronews“Non è possibile che ancora un secolo dopo la prima guerra mondiale, si assista all’annessione di una parte di un paese da un altro”.

    Per il G-7 l’annessione della Crimea alla Russia va contro i principi espressi dalla Carta fondamentale delle Nazioni Unite. I sette minacciano Mosca di essere pronti ad adottare misure individuali e collettive nel caso intendesse procedere all’annessione della Crimea.