Aereo scomparso: ricerche estese allo stretto di Malacca

Prova il nostro nuovo lettore
10 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Nessuna traccia del volo MH370. A cinque giorni dalla sua sparizione dai radar, le autorità malesi brancolano nel buio. In conferenza stampa hanno spiegato che le ricerche sono state estese allo stretto di Malacca, il braccio di mare che separa la costa occidentale della penisola malese dall’isola indonesiana di Sumatra. L’aereo, un Boeing 777, potrebbe aver virato nel tentativo di rientrare all’aeroporto di Kuala Lumpur.

“42 navi e 39 aerei – spiega il ministro dei Trasporti – sono stati dispiegati per cercare l’MH370. Dodici Paesi sono impegnati nelle ricerche con India, Giappone e Brunei che sono stati gli ultimi a unirsi alla squadra. È un’operazione multinazionale. E con il passare del tempo, temo che l’operazione di ricerca e soccorso si trasformi solo in ricerca, ma non smetteremo mai di sperare”.

239 le persone che erano a bordo dell’aereo, in gran parte cinesi. Molti dei loro parenti sono nella capitale malese per avere notizie. Per loro un’attesa snervante. In molti accusano le autorità di Kuala Lumpur di non aver gestito le operazioni di ricerca in modo soddisfacente.

1,18” End

0 commenti