Italicum, Camera boccia le preferenze e promuove sbarramento

TM News  Video
839
1 visualizzazione
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - La riforma delle legge elettorale va avanti, e il patto fra Renzi e Berlusconi tiene. La Camera ha respinto l'introduzione del voto di preferenza edha approvato l'emendamento sul quale si fonda l'intesa tra il leader Pd Matteo Renzi e quello di Fi Silvio Berlusconi. La norma inserisce nella proposta di legge in discussione le nuove soglie: lo sbarramento elettorale al 4,5 per cento per i partiti in coalizione, dell'8 per cento per i partiti non coalizzati e del 12 per cento per le coalizioni.
Inoltre, fissa al 37 per cento il livello dei consensi che una coalizione deve ottenere per avere il premio di maggioranza, pari al 15 per cento dei seggi in più. In caso di mancato raggiungimento del 37 per cento, le due coalizioni più votate andranno al ballottaggio.
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha intanto esortato il Pd a mantenere la compattezza dopo le polemiche sulla bocciatura delle quote rosa nell'Italicum e approvare il testo alla Camera già oggi. "Come segreta

0 commenti