In Spagna gli stranieri fanno affari con le case abbandonate

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

901
89 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (askanews) - In Spagna c'è un settore che sta riprendendo quota. E ad approfittarne sono soprattutto gli stranieri. Gli affari nel settore immobiliare, infatti, stanno tornando di moda soprattutto nel nord del Paese dove il combinato disposto della crisi e della fuga delle campagna ha lasciato all'oblio del tempo interi borghi storici. Accade così che per poche decine di migliaia di euro ci si possa aggiudicare proprietà come queste e che a farlo spesso sia uno straniero, come Neil Christie:
"Per ottenere qualcosa di simile con 45mila euro non so dove sarei dovuto andare. Sicuramente non in Inghilterra, no di certo. Se sei fortunato con questi soldi in Inghilterra compri un garage".
In Spagna ci sono circa 3mila borghi e villaggi abbandonati, un nuovo settore di business per gli agenti immobiliari che spesso hanno difficoltà a convinvere i proprietari a metterli in vendita:
"Se non ci si prende cura, si deteriorano rapidamente. Quando la gente si rende conto della manutenzione necessaria, quando capiscono cosa bisogna fare per queste case, allora decidono di venderle".
Ad accogliere con favore questa ripresa del mercato immobiliare sono gli amministratori locali:
"I nostri villaggi - spiega il sindaco di Pontenova - devono essere curati, puliti. Se li abbandonassimo alla fine diventerebbero un problema".
Investire è dunque la chiave per uscire dalla crisi immobiliare. E per sottrarre questi borghi al declino della storia.
(Immagini Afp)

0 commenti