Malaria si diffonde in zone montuose per riscaldamento terrestre

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
1 visualizzazione
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Washington, 7 mar. (askanews) - Con l'aumento delle temperature dovuto ai cambiamenti climatici, la malaria si sta diffondendo a quote più alte. E' quanto è emerso da uno studio pubblicato dal giornale Usa Science, basato sui dati registrati nelle regioni montuose di Etiopia e Colombia.
"Il trend è chiaro e le conseguenze del riscaldamento terrestre portano a una diffusione della malaria in altitudine con un probabile incremento crescente del numero dei casi in futuro", ha ammonito Mercedes Pascual, ricercatrice dell'Università del Michigan. Gli studiosi hanno evidenziano come la malattia abbia colpito regioni finora considerate immuni in Colombia e in Etiopia.
Stando alle ultime stime dell'Organizzazione mondiale della Sanità, ci sono stati 207 milioni di casi di malaria nel 2012 con 627.000 morti. Le principali vittime sono i bambini, in particolare in Africa. (fonte Afp)

0 commenti