Cirque des Reves, musica senza confini per credere nei sogni

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
13 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (askanews) - Neonata ma con le idee chiare sul ruolo della musica. I Cirque des Reves, circo dei sogni, sono una band che festeggia un anno di vita con il primo Ep: 6 brani inediti tra sonorità folk nordeuropee e mediterranee, in italiano, inglese e francese. Lisa, leader e voce del gruppo, spiega che è stato il nonno belga a insegnarle a credere nei sogni.
"Il circo dei sogni per me era un messaggio che doveva arrivare prima della musica: noi portiamo sempre in giro al pubblico di seguire i propri sogni a prescindere dall'età e dalla condizione che stiamo vivendo. Oggi in Italia ed Europa c'è abbattimento e frustrazione generale, le persone sono scoraggiate: rincorrere i sogni e continuare a lottare potrebbe portare tanto colore nel mondo".
Il gruppo è il frutto dell'incontro a Napoli tra musicisti diversi che hanno trovato un equilibrio: i testi partono con un'aria leggera ma lasciano un messaggio forte.
"Finita la musica ci inventiamo il testo sopra e ci lasciamo ispirare da quello che ci dice: a volte il pezzo ha identità francese, a volte inglese a volte in italiano. Vediamo che le persone ci seguono e al termine dei live vengono a dirci che magari dall'indomani ci proveranno anche loro e questa è una cosa bellissima".
A maggio la band sarà di nuovo in studio per registrare il nuovo album, in uscita a fine anno solo in francese e italiano. Previsti due live il 21 marzo a Caserta e l'11 aprile a Roma.

0 commenti