Silvia Ottanà, dal rock a Sanremo: non mi aspettavo la popolarità

askanews

per askanews

901
15 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (askanews) - "Mi sono ritrovata in questa cosa in un mese: mi ha telefonato, mi ha detto ti faccio sentire il disco e mi piacerebbe che suonassi con me nel tour, e tra l'altro tra 20 giorni saresti a Sanremo".
La collaborazione con Francesco Sarcina, da qualche mese è la bassista del cantante delle Vibrazioni, l'ha catapultata sul palco di Sanremo e l'ha fatta conoscere al grande pubblico. Silvia Ottanà, 23 anni, suona nella band strumentale Adam Carpet e insegna musica. Dopo aver suonato "Diavolo in me" al Festival per lei è arrivata la popolarità, anche sui social.
"Io pensavo di passare inosservata anche perchè non avrei pensato che Francesco mi avrebbe presentato sul palco: appena sono tornata in albergo ho visto che avevo 150 richieste di amicizia, cosa mai successa prima. In due tre giorni siamo arrivati a 600. Ho notato che le persone erano colpite dal lato musicale e dalla performance: avevo paura che la musica passasse in secondo piano".
L'amore per la musica Silvia l'ha respirato in casa, grazie al papà bassista: dopo dieci anni di danza classica ha iniziato a suonare e si è diplomata in basso elettrico all'Accademia di musica moderna. Ha un background rock e un pubblico molto diverso da quello di Sarcina: la collaborazione nasce grazie ad Alessandro Deidda, batterista delle Vibrazioni, con lei negli Adam Carpet.
"Prossimi progetti: con gli Adam stiamo scrivendo il nuovo disco, che penso avrà luce nel prossimo autunno. Con Francesco faremo il tour estivo delle piazze italiane".

0 commenti