Pontormo e Rosso Fiorentino in mostra insieme a Firenze

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

906
36 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Firenze, (askanews) - Sono due protagonisti indiscussi dell'arte del Cinquecento. A distanza di oltre 50 anni, Jacopo Carrocci, detto il Pontormo, e Rosso Fiorentino, tornano insieme nella mostra "Pontormo e Rosso. Divergenti vie della maniera" a Palazzo Strozzi a Firenze. Un'esposizione destinata a lasciare il segno nella storia dell'arte, che restituisce entrambi i pittori in una luce diversa, evidenziando le anime e gli stili, come si coglie dai restauri che hanno preceduto l'allestimento.
Cristina Acidini è la soprintendente del polo museale: "Sono due personalità spesso messe all'attenzione generale insieme perchè sono due coetanei. Venendo da una formazione in cui entravano Andrea del Sarto, fra Bartolomeo e Michelangelo, oltre che i grandi di inizio Cinquecento, hanno seguito poi percorsi molto distinti".
Dai ritratti agli affreschi, passando per i disegni, le 80 opere raccolte da musei toscani e internazionali permettono di confrontare ogni aspetto dei due artisti. Particolarmente sorprendente la sezione dedicata all'ultima fase di Rosso Fiorentino, quando si era trasferito a Fontainebleau alla corte di Francesco I. "Pittore profano e sensuale che però traspone i richiami all'antichità, al classicismo di romani ed ellenistici, in una sfera di raffinato intellettualismo che travolge il naturalismo delle figure e le presenta come creazioni cerebrali".
La mostra è in programma fino al 20 luglio.

0 commenti