Bce, tassi di interesse invariati. Draghi: ripresa moderata

4 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Niente di nuovo sul fronte della ripresa? A vedere l’esito dell’ultimo vertice di politica monetaria della Banca centrale europea, così sembrerebbe.

Il comitato direttivo guidato da Mario Draghi ha lasciato fermi i tassi di interesse, come da previsioni, deludendo però non poco chi si aspettava nuove misure a sostegno della crescita.

“Le informazioni che ci giungono confermano che la moderata ripresa dell’economia della zona euro sta procedendo in linea con la nostra analisi precedente”, ha detto Draghi.

“In generale, rimaniamo fermamente determinati a mantenere un alto grado di allentamento monetario e a prendere ulteriori misure importanti se la situazione lo richiederà”.

Qualche novità, almeno su versante delle previsioni economiche, c‘è: rivista al rialzo all’1,2% la crescita per quest’anno, mentre il 2016 (incluso per la prima volta) vedrà uno scatto dell’1,8%.

Secondo Draghi, che pure ha ribadito la necessità di consolidare deficit e debito per Paesi come l’Italia, a live

0 commenti