La portaerei George H.W. Bush nel mar Mediterraneo. Con la VI flotta della Us Navy pronta a intervenire in Crimea

askanews

per askanews

867
76 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Sigonella, (TMNews) - Pronta a intervenire sui fronti caldi di conflitto, ma al momento solo in esercitazione nel Mediterraneo. La portaerei George H.W. Bush, il fiore all'occhiello della Us Navy, tra le più imponenti navi di guerra al mondo, si trova nel Canale di Sicilia. Già utilizzata per supportare le operazioni della Nato in Afghanistan, la portaerei americana è scortata dalla Sesta flotta della Marina Statunitense. I caccia della Us Navy tra cui gli FA18 Superhornet o i Growler continuano le loro attività di addestramento e esercitazioni 24 ore al giorno, e in base alle disposizioni del Pentagono sono pronti a intervenire in qualsiasi scenario di guerra, dalla crisi siriana all'emergenza in Crimea, visto che nel Mar Nero si trovano già due navi della flotta americana.Il Canale di Sicilia è sempre più un punto strategico di interessa militare grazie anche al supporto della base di Sigonella, che ad aprile ospiterà il segretario della Nato. Anders Rasmussen inaugurerà infatti la nuova pista del sistema Ags, il progetto dell'Alleanza Atlantica che farà della base americana in Sicilia la più importante base di sorveglianza al mondo.

0 commenti